Il progetto BIP

Gli obiettivi del progetto BIP sono:

  • offrire al cittadino un sistema di bigliettazione più accessibile, moderno, comodo e affidabile per usufruire dei servizi di trasporto multimodale sul territorio
  • favorire l’estensione del sistema di tariffazione integrata tra le diverse aziende di trasporto del territorio
  • adeguare il sistema tariffario in relazione all’effettivo utilizzo dei servizi da parte degli utenti
  • razionalizzare e semplificare la gestione delle reti di vendita sul territorio
  • contrastare l’evasione tariffaria
  • raccogliere dati puntuali e completi sull’utilizzo dei titoli di viaggio e di altri servizi per migliorare nel tempo la qualità e la capacità di servizio del trasporto pubblico
  • garantire in ogni momento la sicurezza personale del viaggiatore attraverso l’introduzione di sistemi di videosorveglianza

 

La nascita

Il BIP nasce nel 2008, con apposite deliberazioni della Regione Piemonte.
Obiettivo: rilanciare il sistema del trasporto pubblico locale del Piemonte.
Come?

  • garantendo una migliore accessibilità, gestione e promozione del trasporto pubblico
  • favorendo una migliore comunicazione della mobilità regionale
  • certificando la qualità e la quantità dei servizi erogati
  • accrescendo la sicurezza dei passeggeri

Il progetto BIP, nel suo insieme, prevede dunque diverse azioni:

  • un sistema di bigliettazione elettronica regionale accessibile attraverso un’unica smart card a microchip di tipo contactless (BIP Card)
  • un sistema di monitoraggio dei mezzi pubblici
  • un sistema di videosorveglianza a bordo dei mezzi

Al fine di garantire l’interoperabilità del sistema, la Regione Piemonte ha definito l’architettura complessiva del BIP, ha individuato la struttura organizzativa/gestionale e le direttive tecniche, ha predisposto un capitolato tecnico di base che indica le specifiche tecniche a cui ogni soggetto coinvolto deve attenersi.

 

Gli attori

Il Progetto BIP coinvolge le oltre 100 aziende di trasporto pubblico operanti sul territorio e prevede l’adeguamento tecnologico di circa 3.400 autobus e 400 stazioni ferroviarie per un investimento complessivo di 50 milioni di euro.

5T, società strumentale della Regione Piemonte, è il gestore tecnologico del progetto e si occupa di:

  • garantire la progettazione e la realizzazione dell’architettura fisica e informatica del sistema BIP
  • gestire il Centro Servizi Regionale del BIP che monitora il funzionamento dell’intero sistema sul territorio